Finge una leucemia per un matrimonio da favola

Foto by: it.notizie.yahoo.com

Foto by: it.notizie.yahoo.com

Fin dove siete disposte ad arrivare per avere il matrimonio dei vostri sogni? Qualche piccola bugia è lecita, purchè non faccia male a nessuno e ci si dia un limite da non superare. E questo limite non se lo è dato Jessica Vega (nella foto a sinistra),  una venticinquenne di New York, che ha finto di essere malata di leucemia per riuscire ad ottenere il matrimonio che aveva sempre sognato. Jessica si è procurata un certificato falso che indicava che era malata terminale e ha raccontato la sua storia inventata al quotidiano “Times Herald-Record”. E così voilà, ovviamente i lettori si sono commossi leggendo la sua storia, e hanno iniziato a donare cifre ingenti di denaro per permettere alla giovane di realizzare il suo sogno prima di morire. Grazie a questa fruttuosa invenzione Jessica Vega è riuscita a sposare il suo fidanzato Michael O’Connel, anche lui convinto che la sposina fosse gravemente malata, il 2 maggio 2010 presso la villa principesca di “Bella Coutre” a Newburgh. Oltre a questo a Jessica è stato donato un abito da sposa da 1500 dollari, il viaggio di nozze di 15 giorni in una lussuosa dimora di Aruba ai Caraibi, e molti altri regali di nozze non meritati.

Come dicevo prima però anche il marito Michael O’Connel era convinto che la moglie fosse malata di leucemia, ma grazie alla convivenza ci ha messo poco ad accorgersi che Jessica era in perfetta salute. Così ha telefonato al medico curante della sposa, che ha confermato che il certificato di malattia era falso, e che Jessica non era affatto malata di leucemia. Arrabbiato e offeso il marito ha deciso di raccontare tutto, e nonostante la moglie abbia più volte negato di aver mentito è stata arrestata  la settimana scorsa e accusata di 6 diversi reati, tra cui furto e frode.

Non so voi ma io la trovo una storia vergognosa, non so cosa farei se fossi malata di leucemia e leggessi cosa si è inventata questa donna. Spero vivamente che rimanga in prigione per un bel po’ di tempo.

Annunci

2 thoughts on “Finge una leucemia per un matrimonio da favola

  1. Avevo già letto di questa vicenda sconcertante, ma devo confessare che non mi sono meravigliata troppo…l’ho interpretata come un frutto marcio del nosto tempo, in cui l’apparenza è tutto, il cervello e l’animo sono storditi e bombardati da miriadi di messaggi malsani: COMPRA COMPRA GODI CONSUMA COMPRA SE NO NON SEI NESSUNO SE NO NON ESISTI!!! E che dire delle trasmissioni tv in cui il dolore o una sua artificiosa messinscena è diventato spettacolo ? Jessica è sicuramente una sciocca e superficiale ragazza, ma è tutta colpa sua? Invece della prigione, che non seve a niente se non a distruggere i giovani e a obbligarli a esperienze raccapriccianti, mamma Grimilde raccomanda lunga e faticosa attività di volontariato in padiglioni oncologici, dove sarebbe a contatto con la realtà dolorosa e tragica che si è permessa di fingere!

    • Sono anch’io d’accordo sul fatto che non sia totalmente colpa sua, ma sono anche convinta che tutti noi siamo in grado di proteggerci dai messaggi distorti del nostro tempo. Evidentemente lei non ha avuto la capacità di scindere il bene dal male. Per quanto riguarda il volontariato sono pienamente d’accordo, è sicuramente più utile che rinchiuderla per 30 anni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...