Archivi

Tom Cruise e Katie Holmes divorziano

Foto by: gds.it

Foto by: gds.it

Anche la loro favola è giunta al termine. Niente “e vissero felici e contenti” per Tom Cruise e la sua giovane sposa Katie Holmes, che da pochi giorni ha chiesto il divorzio dal celebre marito.

Le cause della separazione sono molte e le ipotesi si susseguono incessantemente. I più maligni sostengono che Katie abbia firmato una sorta di contratto che le imponeva di restare al fianco del marito per almeno 5 anni, un periodo di tempo che è passato da poco, una coincidenza? Sicuramente un motivo che ha spinto la giovane donna ad allontanarsi da Tom è l’influenza di Scientology sull’educazione della loro figlia, la piccola Suri. Infine Katie ha confessato di sentirsi in trappola…

Insomma, i motivi di rottura non sembrano mancare ed ora i due ex coniugi si sono rivolti ai rispettivi avvocati per discutere l’affidamento di Suri. Katie vorrebbe l’affidamento esclusivo della piccola, preoccupata che il padre sia troppo influenzato da Scientology, ma ovviamente Tom non è d’accordo e vuole ottene l’affidamento congiunro.

Speriamo che le cose vadano per il meglio per la piccola Suri, nel frattempo i pettegolezzi sui suoi genitori continuano a crescere. E’ un caso che tutte le ex mogli di Tom Cruise si siano separate da lui a 33 anni? E’ vero che c’è stato una specie di casting per scegliere quale donna avrebbe dovuto essere sua moglie? Questi ed altri interrogativi troveranno risposta solo nei prossimi giorni.

 

Annunci

Il Divorce Hotel

Foto by: news.com.au

Foto by: news.com.au

Divorziare si sa, è una pratica lunga e snervante, che invece si vorrebbe affrontare nel minor tempo possibile e senza troppi imprevisti. Ebbene, proprio pensando a questo l’imprenditore Jim Halfens ha realizzato ad Amsterdam e Bruxelles il Divorce Hotel, un albergo di lusso fatto proprio per divorziare nel massimo relax. Alle coppie che vogliono divorziare viene offerto un pacchetto con soggiorno di due giorni, al costo di 2500 euro, che comprende ovviamente due camere singole, la consulenza di psicologi e avvocati, e, su richiesta, un esperto finanziario per aiutare la coppia a dividersi i beni senza litigare. Il secondo giorno vengono firmati gli accordi di divorzio, evitando così lunghe code e pratiche snervanti.

Sinceramente trovo che sia un’idea geniale. Troppo spesso chi vuole separarsi va incontro ad anni ed anni di tormenti, drammi e tensione, che potrebbero essere evitati se nel nostro paese la legislazione e la burocrazia permettessero tempi più brevi. Speriamo che questa idea venga realizzata anche qui, aiutando moltissime persone in un questo processo doloroso.

Insomma, chi lo dice che divorziare è complicato? Lì è possibile farlo tra un massaggio e una sauna, piacevole no?

Arriva il “gratta e divorzia”

Foto by: video.tiscali.it

Foto by: video.tiscali.it

Divorziare non è semplice e spesso richiede di passare un lungo periodo di tempo tra litigi, tribunali e code agli sportelli pubblici. Come sarebbe bello che tutto questo non esistesse e che separarsi fosse semplice e veloce!

Proprio per raggiungere questo scopo in Messico è ora possibile acquistare il “gratta e divorzia”, inventato da un gruppo di avvocati che ha creato un sito internet per formulare la richiesta di divorzio. Il sistema è molto semplice: ci si reca al supermercato (addio uffici pubblici) e si acquista la carta di servizi, si gratta la parte indicata, si inserisce il codice emerso nel sito web, ed infine si inseriscono tutti i dati dei coniugi che intendono separarsi.

Gli aspetti positivi di questo sistema sono molti. Come dicevamo prima il primo vantaggio è sicuramente la velocità. Ma un altro fatto positivo è che i due coniugi potranno evitare di vedersi fino al divorzio, cosa che normalmente non è possibile ed è causa di molti litigi e nervosismo. Questo metodo inoltre è più economico di quello classico, facendo risparmiare i due sposi che hanno deciso di farla finita.

Gli unici fattori che rendono poco efficace questo sistema sono la presenza di figli e le contese sui beni. Se però siete solo in due e siete riusciti a mettervi d’accordo su come spartirvi il vostro patrimonio questo metodo è sicuramente la scelta migliore che possiate fare.

La fine del matrimonio di Katy Perry

Foto by: gossippando.it

Dopo 14 mesi finisce il matrimonio di Katy Perry e Russel Brand.

Si erano sposati nell’ottobre 2010 in India, presso il lussuoso hotel Aman-i-Khas situato all’interno del parco naturale di Rathambore.

Lo sposo ha dichiarato al sito TMZ la fine del matrimonio con Katy, dovuto a quanto pare a “differenze inconciliabili”, ma ha anche aggiunto che i due rimarranno amici.

Il vero motivo della separazione sembra essere la dedizione al lavoro della sposa. Pare che sia così impegnata dalla musica da trascurare il matrimonio.

La crisi è stata evidente questo Natale, quando i due coniugi hanno passato le festività separati e senza portare le fedi al dito. Lui ha trascorso le vacanze in Cornovaglia, mentre lei è andata con amici alle Hawaii.

Un’altra favola senza lieto fine, speriamo almeno che i due mantengano davvero buoni rapporti.

 

Le finte nozze di Kim Kardashian

Kim e Kris Humphries

 
E’ durata solo 72 giorni la favola di Kim Kardashian e Kris Humphries, il bel giocatore dell’NBA. Il matrimonio era stato celebrato circa 2 mesi e mezzo fa negli Stati Uniti, ed aveva avuto molto successo. La cerimonia era costata la modica cifra di 10 milioni di dollari, ed era stata tra le più paparazzate dell’anno.
Ma a quanto pare la bella Kim avrebbe sposato il suo Kris solo per aumentare la sua celebrità e gli ascolti del suo famoso reality. Questa è la versione dello sposo (ormai quasi ex) e di qualche voce ben informata che ha rilasciato un’intervista al famoso sito di gossip Tmz.
Qualunque sia la verità Kim ha presentato istanza di divorzio per “differenze inconciliabili” e le carte sono già nelle mani dei rispettivi avvocati.
Niente lieto lieto fine per il povero Kris.
 
 
 
Fonte e foto: yahoo news