Archivio | aprile 2012

Arriva il “gratta e divorzia”

Foto by: video.tiscali.it

Foto by: video.tiscali.it

Divorziare non è semplice e spesso richiede di passare un lungo periodo di tempo tra litigi, tribunali e code agli sportelli pubblici. Come sarebbe bello che tutto questo non esistesse e che separarsi fosse semplice e veloce!

Proprio per raggiungere questo scopo in Messico è ora possibile acquistare il “gratta e divorzia”, inventato da un gruppo di avvocati che ha creato un sito internet per formulare la richiesta di divorzio. Il sistema è molto semplice: ci si reca al supermercato (addio uffici pubblici) e si acquista la carta di servizi, si gratta la parte indicata, si inserisce il codice emerso nel sito web, ed infine si inseriscono tutti i dati dei coniugi che intendono separarsi.

Gli aspetti positivi di questo sistema sono molti. Come dicevamo prima il primo vantaggio è sicuramente la velocità. Ma un altro fatto positivo è che i due coniugi potranno evitare di vedersi fino al divorzio, cosa che normalmente non è possibile ed è causa di molti litigi e nervosismo. Questo metodo inoltre è più economico di quello classico, facendo risparmiare i due sposi che hanno deciso di farla finita.

Gli unici fattori che rendono poco efficace questo sistema sono la presenza di figli e le contese sui beni. Se però siete solo in due e siete riusciti a mettervi d’accordo su come spartirvi il vostro patrimonio questo metodo è sicuramente la scelta migliore che possiate fare.

Annunci

Come conservare il bouquet

Foto by: roma-shop.it

Foto by: roma-shop.it

Il bouquet è quell’oggetto che la sposa terrà in mano per moltissime ore il giorno delle nozze, e che quindi deve arrivare a sera ancora tutto intero. Temperature sbagliate e movimenti bruschi rischiano di far diventare il vostro bouquet un semplice mazzo di fiori rovinati. Vediamo allora come mantenerelo in ottime condizioni per tutta la giornata e anche per un paio di giorni dopo! 🙂

Per prima cosa il bouquet viene consegnato alla sposa poche ore prima della cerimonia ed è molto importante che resti al fresco e nell’acqua fino all’ultimo momento. Per essere sicure di avere una buona conservazione sciogliete nell’acqua un po’ di aspirina, aiuterà a mantenere i fiori in forma per più tempo. Se il matrimonio viene celebrato in estate bisogna evitare che il bouquet sia esposto a temperature troppo calde, al contrario, in inverno, non deve essere esposto a temperature troppo basse.

Durante la cerimonia ed il ricevimento cercate di muoverlo delicatamente, se lo doveste sballonzolare di qua e di là rovinereste le corolle e probabilmente inizierebbero a cadere un po’ di petali.

Dopo la cerimonia mettete il bouquet sotto l’acqua corrente, tagliate in obliquo le cime e separate in due la base, in questo modo i fiori assorbiranno più acqua e quindi vivranno di più. Ogni giorno togliete le parti secche, finchè un giorno del vostro bouquet non sarà rimasto nulla, ma saprete che avete fatto tutto il necessario mantenerlo al meglio il più a lungo possibile! 🙂

La sposa bambina ottiene l’annullamento delle nozze

Foto by: thesun.co.uk

Foto by: thesun.co.uk

In India i matrimoni combinati sono un’ usanza ancora molto popolare e diffusa. La società è divisa in caste, ed è fondamentale che i due futuri sposi appartangano alla stessa casta. Esiste un intermediario incaricato di individuare le coppie da far sposare e di mostrare al ragazzo ed alla ragazza le foto del futuro coniuge. A questo punto si organizza un incontro tra le rispettive famiglie, la famiglia del fidanzato si reca a casa della donna e si siede a tavola coi parenti stretti di lei, che entra per ultima coi suoi abiti più eleganti ed offre da bere ai presenti.

Ma per la prima volta nella storia dell’India Laxmi Sargara, una ragazza di 18 anni promessa in sposa quando aveva 12 mesi, è riuscita a far annullare il matrimonio combinato. Qualche settimana fa i genitori della ragazza l’avevano informata del fatto che si sarebbe dovuta trasferire a casa del futuro sposo, il giovane Rakesh. Laxmi Sargara ha espresso ai suoi genitori il suo disappunto e la sua contrarietà all’evento, ma non è stata ascolta. Così ha deciso di chiedere aiuto all’esterno, precisamente all’assistente sociale Kriti Bharti, che si è rivolto a Rakesh per convincerlo a rinunciare alle nozze. Dopo molti tentativi l’assistente sociale è riuscito a fare in modo che il futuro sposo si desse per vinto e rinunciasse al matrimonio.

Per la prima volta una ragazza indiana riesce ad evitare di sposare un ragazzo che non ama, speriamo che questo sia solo l’inizio di un processo di rinnovamento a mio parere necessario. E voi? Cosa ne pensate?

Matrimonio in rosso

Il rosso è il colore della passione e dell’amore, ed è anche il mio colore preferito! Un matrimonio in rosso è sicuramente di grande effetto, sia che scegliate i toni più chiari o quelli più scuri, l’unica cosa a cui dovete stare attente sono gli gli abbinamenti. Personalmente ritengo che l’abbinamento migliore sia quello col bianco, questo colore infatti smorza un po’ l’intensità e la forza del rosso. In alternativa potete accostare al rosso colori quali il verde, il giallo o il viola, ma secondo me il risultato è comunque troppo abbondante e opulento.

Per il bouquet e le decorazioni floreali avete solo l’imbarazzo della scelta. Ovviamente la soluzione più classica e romantica è la rosa, ma potete anche optare per i tulipani, i papaveri, la begonia, la dalia, la camelia, la petunia, e molti altri ancora.

Per quanto riguarda l’abito da sposa la moda ci aiuta. E’ infatti di grande tendenza indossare un abito interamente rosso per il matrimonio, ma se non volete rischiare di esagerare vi consiglio di indossare un abito bianco con qualche decorazione rossa. Se decidete di optare per un abito tutto rosso cercate di avere il bouquet di un altro colore, se così non fosse il vostro bouquet quasi non verrebbe notato, confondendosi col resto del vestito.

Se volete che anche il vostrò menù rispecchi il tema del vostro matrimonio potete far preparare dei primi a base di pomodoro, cosa c’è di più semplice? Come secondo potete proporre dei carpacci di carne o di pesce (il tonno rosso è perfetto, ma usatene poco, è in via di estinzione 🙂 ), e non dimenticatevi del radicchio rosso, della cipolla di Tropea e dei peperoni. Con tutti questi ingredienti è impossibile non creare un menù da leccarsi i baffi! Per quanto riguarda il dolce potete sicuramente proporre qualcosa a base di fragole e lamponi, e per rinfrescare gli ospiti potete offrire dei succhi di arancia rossa o di melograno.

Come potete vedere un matrimonio in rosso può essere molto elegante e di classe, purchè scegliate gli abbinamenti giusti. Se accostate il rosso al colore giusto il risultato è garantito.

 

Sposarsi col pancione

Foto by: donnaclick.it

Foto by: donnaclick.it

Una donna che aspetta un bambino è bellissima, circondata da un’aura particolare che la fa apparire al meglio anche se sta mettendo su peso e la sua pancia sta diventando sempre più grande. Sposarsi quando si aspetta un bambino è un’esperienza doppiamente magica, oltre alla gioia per il bimbo che sta per arrivare c’è l’emozione di andare all’altare con la propria dolce metà. Anche in questa particolare situazione il giorno del matrimonio deve essere perfetto, e la sposa deve essere accontentata in tutto, soprattutto non deve rinunciare ad un bellissimo abito da sposa solo perchè è incinta.

Ormai arrivare all’altare incinta non è più uno scandalo e le case di moda si sono aggiornate proponendo linee di abiti da sposa premaman. Ovviamente quando vi recherete in atelier per provare l’abito dovete tenere in considerazione che la vostra pancia sarà più grande il giorno del matrimonio. Ma state tranquille, una settimana prima del giorno delle nozze farete un’ultima prova per apportare le ultime modifiche all’abito, in questo modo vi calzerà a pennello indipendentemente dalla dimensione raggiunta dal vostro bimbo.

Per quanto riguarda i vari modelli di abiti da sposa vi consiglio vivamente di non cercare di camuffare la pancia, a meno che non vi sposiate entro i primi tre mesi di gravidanza qualunque tentativo di nascondere la pancia non farà altro che evidenziarla ancora di più. Quello che dovete fare quindi è scegliere un abito che cada morbido sull’addome, senza essere troppo aderente. Il modello più consigliato per le spose che aspettano un bambino è lo stile impero. Questo modello è caratterizzato da una fascia sotto il seno, la gonna cade morbida lungo il corpo e spesso non è necessario modificarlo con la crescita del pancione.

Ovviamente non avete limitazioni per quanto riguarda la lunghezza dell’abito. Se siete giovani e il vostro matrimonio è informale potete scegliere un modello corto fino al ginocchio, ma se avete scelto una cerimonia classica e formale è meglio acquistare un modello lungo.

Come vedete potete  avere un matrimonio perfetto anche se avete il pancione, anzi, non c’è niente di più magico di portare con sè il proprio bambino il giorno delle nozze!

Il tableau de mariage

Foto by: donnee.it

Foto by: donnee.it

Il tableau de mariage è un elemento molto importante per il matrimonio, il suo scopo è quello di indicare agli invitati i loro posti a sedere per il ricevimento; oltre a questo è anche l’elemento decorativo su cui sarà posata l’attenzione di tutti dopo la celebrazione delle nozze. Per questi motivi è molto importante presentare un tableau che sia in linea col tema del matrimonio, realizzato con cura e attenzione ai particolari, evitando cadute di stile o scelte banali e già viste.

Dal punto di vista storico il tableau è una tradizione che ci arriva dalla Francia, e che è approdata in Italia solo agli inizi del ‘900. Prima di allora infatti l’usanza prevedeva che fosse il padre della sposa ad accompagnare tutti gli invitati ai propri posti, creando dei problemi logistici non da poco.

Spesso sono i ristoranti a proporsi di realizzare il tableau, ma il mio consiglio è quello di realizzarlo da sè o di affidarsi ad un professionista. Nel caso in cui non possiate fare nessuna di queste due cose fatevi mostrare dai gestori del ristorante i tableau che hanno realizzato in precedenza e siate molto chiari nell’esprimere le vostre richieste.

La scelta del tableau e la sua realizzazione è uno degli ultimi passi nell’organizzazione del matrimonio, per poterlo creare bisogna infatti avere le conferme di partecipazione di tutti gli invitati, per questo motivo lo si sceglie circa una settimana prima del giorno delle nozze. Non agitatevi quindi se 2 settimane prima del matrimonio non siete ancora certi di quante persone parteciperanno al ricevimento, fate qualche telefonata e sollecitate una risposta, ma sappiate che siete ancora in tempo! 🙂

Come dicevo prima è importante che il tableau si attenga allo stile delle nozze, quindi se il vostro è un matrimonio classico e formale è consigliabile scegliere un tableau che si sviluppi in verticale, incorniciato da una decorazione floreale, molto semplice ed elegante. Se invece il vostro matrimonio è meno formale potete optare per il tableau all’americana, che coniuga l’aspetto decorativo con quello pratico. Questo tipo di tableau prevede che voi possiate giocare molto di più con le decorazioni e con l’inventiva, rendendo questo elemento decorativo originale e divertente. Personalmente quest’ultimo è il tipo di tableau che preferisco, in quanto permette agli sposi di liberare la loro creatività e di creare qualcosa che sicuramente resterà impresso negli occhi degli invitati. Ricordatevi sempre che ciò che rende indimenticabile un matrimonio è la cura dei particolari! 🙂

Matrimonio in nero

Lo so lo so, il nero è il colore dei funerali, non dei matrimoni! Ultimamente però la moda ha voluto portare questo colore anche nel mondo dei matrimoni, e devo dire che il risultato è spettacolare. Il nero sta bene con tutti i colori purchè scegliate le tinte chiare, e se viene abbinato al bianco il risultato è incredibilmente eleganete e sofisticato. Se invece siete delle spose punk o rock and roll potete abbinarlo al rosso, al viola o al verde, e come risultato avrete un matrimonio alternativo e di grande energia.

Per quanto riguarda il bouquet e le decorazioni floreali vi consiglio di scegliere i fiori che preferite e di impreziosirli con qualche dettaglio nero, come per esempio dei nastri o delle perline.

Ovviamente non è il caso che vi presentiate all’altare con indosso un abito nero, sarebbe veramente inquietante, è meglio optare per un abito bianco o anche colorato con dei dettagli neri come dei ricami, una fascia sotto il seno, o le scarpe. Se proprio volete indossare questo colore e il ricevimento è previsto per la sera potete fare un cambio d’abito e mettere un vestito nero da sera.

Se volete tingere di nero anche il vostro menù potete proporre un primo a base di riso venere, molto saporito ed esotico, o a base di tartufo. Se il vostro menù è a base di pesce non dimenticate il nero di seppia, gustoso e di grande effetto. Nei secondi e negli antipasti potete inserire le olive nere, le bacche di ginepro e ovviemente il pepe nero.

Che voi ci crediate o no il nero è il colore perfetto sia per chi desidera un matrimonio elegante e sofisticato sia per le spose briose e un po’ punk! Chi l’avrebbe mai detto!